Suoni Dal Passato – Due pianoforti storici sul palco della Pergola (Fi) – progetto

CheccacciMPTEATRO ALLA PERGOLA

Firenze, Venerdì 8 gennaio 2016 – ore 21

SUONI DAL PASSATO

Due pianoforti storici sul palco della Pergola
Grancoda Steinway di Amburgo del 1923
di proprietà dell’Accademia Chigiana di Siena dal 1923 al 1988
Grancoda Steinway di New York del 1890
di Villa Schifanoia in Firenze

Programma del Concerto

L. van Beethoven – Sonata op. 110
Gregorio Nardi

W. A. Mozart – Sonata n°10 in Do maggiore K330
L. van Beethoven – Sonata quasi una fantasia op. 27 n°2
detta “Al Chiaro di Luna”
Pier Narciso Masi

R. Schumann – dai Sei Studi in forma di Canone op. 56
n° 1, 2, 5 e 6 per due pianoforti (trascrizione di C. Debussy)
W. A. Mozart – Sonata in Re maggiore per due pianoforti K 448
Pier Narciso Masi  e Matteo Fossi

Ingresso 15 € – studenti e minorenni 10 €

Organizzazione
Gian Gastone Checcacci – Concessionario Steinway & Sons

www.checcacci.it

programmasalai1


• Paolo Rio Nardi ha tenuto le lezioni sul pianoforte di New York

Qui di seguito alcuni pianisti che hanno suonato lo Stenway di Amburgo:
Alfred Cortot, José Iturbi, Ottorino Respighi, Arthur Rubinstein, Carlo Zecchi, Sergej Prokof’ev, Vladimir Horowitz, Egon Petri, Wilhelm Kempff, Nikita Magaloff, Dino Ciani, Daniel Barenboim, Maurizio Pollini, Vladimir Askenazy, Sviatoslav Richter, Emil Gilels, Martha Argerich, Alfredo Casella, Guido Agosti, Georges Enescu, Sergio Lorenzi, Giorgio Favaretto, Bruno Canino, Joaquin Achucarro, Pier Narciso Masi, Paul Badura Skoda, Arturo Benedetti Michelangeli

  • Con grande piacere ho accettato l’invito dell’amico Checcacci a suonare i due Steinway “d’epoca” da lui splendidamente restaurati. Sono due strumenti che, sia pure con alcune diversità strutturali, appartengono alla stessa filosofia costruttiva, che poneva particolare attenzione ai valori della cantabilità piuttosto che alla talvolta ossessionante brillantezza percussiva degli strumenti odierni. Per quanto riguarda la storia dei due pianoforti essa mi coinvolge appieno essendo stato io uno degli ultimi pianisti a suonare lo strumento del conte Chigi nel lontano 1957, quando ero poco più che adolescente.
  • Sull’altro pianoforte , “vissuto” a lungo a Villa Schifanoia, teneva seminari e masterclasses il mio indimenticato maestro Paolo Rio Nardi, che mi ha condotto al diploma presso il Cherubini. E con grandissimo piacere ho voluto, nei pezzi a due pianoforti, avvalermi della collaborazione di Matteo Fossi, mio allievo prediletto per il quale nutro la stima più profonda. Il programma riflette il mio desiderio di non sovraccaricare i due strumenti con pezzi dalle sonorità troppo spinte, in modo da valorizzarne la naturale bellezza sonora. (Pier Narciso Masi)

programmasalai1a

Lascia un commento