MAREMMA: LEGGENDE ITALIANE => Luca di Volo e Claudia Bombardella

1 Salotto ‘800 con Fauno

Madrigale

La mea

Sorgente

Lutum

Si te crerisse

Maremma

Sustinuit

Embrici

10 Donna lombarda

11 Corale sardo

12 Gargano

13 Manfrina

14 Polka

15 Manfrina II

16 Sirba

17 Tre danze

18 Becco di merlo


COMUNICATO UFFICILE REALALIZZATO DA EMA RECORDS E GLI ARTISTI

Una serata di “ AFFINITA’ “ tra immagini e suoni
LUNEDI’ 16 OTTOBRE 2000, ore 21,30 alla LIBRERIA

il CD di LUCA DI VOLO & CLAUDIA BOMBARDELLA ( Quartetto Leggende Italiane )

MAREMMA
Prodotto daEMA Records – ARTE MONTE ANTICO

dal quale verranno eseguiti dal vivo alcuni brani

E LA PRESENTAZIONE del libro fotografico di ANTONIO SFERLAZZO

IMPRESSIONI di TOSCANA

GL EDIZIONI FIRENZE
GRAFICA LITO
EDISON

Piazza Repubblica 27 r – Firenze ( tel. 055 213110 )

ANNA MARIA AMONACI e GIORGIO VAN STRATEN presentano

“ AFFINITA’ ”: tra IMMAGINI e SUONI, tra artisti che, praticando discipline diverse, si sono incontrati, per varie congiunzioni impreviste, lungo le strade bianche e assolate della Maremma e, ri-conosciutisi, hanno deciso, seduta stante, di presentare insieme al pubblico i loro lavori più recenti:

-“MAREMMA”, un CD pubblicato dall’etichetta EMA RECORDS, che LUCA DI VOLO & CLAUDIA BOMBARDELLA hanno composto e registrato, su invito dell’Associazione Arte Monte Antico che lo ha prodotto, nell’omonima chiesina maremmana, insieme a Gloria Merani e Filippo Burchietti. Il gruppo, QUARTETTO “LEGGENDE ITALIANE”, prende nome dal loro progetto musicale, volto a rivisitare le leggende presenti nella tradizione della musica popolare italiana.

-“IMPRESSIONI DI TOSCANA”, un libro fotografico che ANTONIO SFERLAZZO, fotografo, giornalista e artista maremmano ma fiorentino d’adozione, ha realizzato per uno sponsor privato tedesco e che adesso presenta nell’edizione italiana ed inglese per i tipi di una nuova casa editrice di Firenze, le edizioni GL. Un “ omaggio a quella meravigliosa armonia tra Uomo e Natura che la Toscana esprime e a tutti quei valori che, ancora oggi, all’inizio del terzo millennio, essa trasmette al mondo intero e che ne fanno un grande patrimonio per tutta l’umanita’ ” come lo stesso autore, che del volume ha anche curato i testi e la veste grafica, scrive nell’introduzione.

Musiche e visioni eteree e rarefatte che evocano atmosfere magiche ed antiche, per altro così ancora vive nel nostro immaginario ma anche nella quotidianeità di vaste aree della nostra regione, soprattutto della Maremma. Un viaggio parallelo su territori comuni compiuto da artisti “affini” che ora intersecano il loro percorso grazie all’amore comune per la Toscana e la “toscaneità”.

Nella convinzione anche che l’incontro tra i rispettivi lavori può creare una sinergia utile alla loro diffusione e valorizzazione, le loro note, le immagini, i colori si incontreranno a Firenze, LUNEDI’ 16 OTTOBRE p.v. alle ore 21,30, alla libreria Edison di P.za Repubblica, da tempo, e ancor più dopo il suo recente ampliamento, al centro della vita culturale della città. Nel corso della serata, presentata da ANNA MARIA AMONACI, storica dell’arte e della fotografia, e da GIORGIO VAN STRATEN, scrittore, che già in passato, in qualità di Presidente dell’Orchestra Regionale Toscana, ha collaborato proprio con Di Volo & Bombardella per la realizzazione di un precedente CD – “Klezmer Experience” – il QUARTETTO LEGGENDE ITALIANE eseguirà dal vivo alcuni brani dal CD “Maremma”.

Una serata di contaminazioni dove anche il Ristorante INDIA di Fiesole darà il suo contributo offrendo un assaggio dei suoi sapori esotici.

PER INFORMAZIONI:
EMA Records, Telefax: 0571 542897, Cell.: 0348 2901820, E-mail: emarecords@tiscalinet.it

Antonio Sferlazzo, tel. 0335 473688, e-mail: mwalbri@tin.it

in collaborazione con l’Ass.ne Culturale BELLE DE JOUR, Via del Purgatorio 2, Firenze, tel 055 2654257, e-mail: bdj.cult@flashnet.it

Antonio Sferlazzo T IMPRESSIONI DI

Dalle note di copertina:

Questo libro vuole essere un omaggio alla Toscana da parte di un artista “toscano”, profondamente innamorato della sua regione. Vuol essere anche un bilancio di tutto quello che del proprio glorioso passato, la Toscana ha saputo preservare senza alterare quella meravigliosa “armonia” tra uomo e natura che l’hanno da sempre contraddistinta

Attraverso le incantevoli e coloratissime immagini di Antonio Sferlazzo, attento reporter e uno dei più importanti e innovativi fotografi italiani di paesaggio, che del volume ha anche curato i testi e la veste grafica potrete scoprire, o riscoprire, la più seducente e varia tra le regioni d’Italia. Firenze, il Chianti, Siena e il Palio, le Crete Senesi, la Maremma, la Versilia, le Apuane, Pisa, Lucca, la montagna pistoiese e in fine, Arezzo e il Casentino: questo l’itinerario che il libro ci propone. Inoltre, alla fine, l’autore, raffinato conoscitore della Toscana più segreta e romantica, ci mette a disposizione una personale selezione degli alberghi e dei ristoranti da lui stesso apprezzati.

Dall’introduzione:

TOSCANA, MERAVIGLIOSA ARMONIA TRA UOMO E NATURA

Questo libro è dedicato a tutti gli uomini della Toscana, siano stati o siano essi potenti o bifolchi, artisti o signori illuminati, mercanti, imprenditori o semplici cittadini, che nel corso dei secoli, con intelligenza, amore, tenacia e incredibili sacrifici, hanno trasformato l’ambiente che li circondava in questa bellissima regione da tutto il mondo amata.

La meravigliosa “armonia” tra Uomo e Natura da loro creata è un dono prezioso che noi, toscani del terzo millennio, prendiamo in consegna con il compito di preservarlo e nei limiti di quello che già esiste, migliorarlo.

Purtroppo la Toscana di oggi, sottoposta ad una pressione turistica senza precedenti, che ha visto rapidamente industrializzarsi vaste aree fino a pochi decenni fa ancora rurali e incontaminate, ha perso un po’ di quel fascino romantico che tanto incantava i grandi viaggiatori dei secoli scorsi come Goethe.

Ma la Toscana con il suo clima, con il suo bellissimo ed estremamente vario paesaggio, con tutto il patrimonio artistico, architettonico, culturale e non ultimo, con tutto quello che ruota intorno alla civiltà del vino, dell’olio d’oliva e della semplice ma raffinata cucina d’origine contadina, rimane una delle più belle regioni del mondo.

Questo libro vuole testimoniare in maniera spero non retorica, proprio i valori più profondi che la Toscana ancora possiede e che la mantengono, pur nella sua modernità, ancora saldamente ancorata alle fondamentali realizzazioni del suo passato e a quella concezione “umanistica” del rapporto uomo-città-campagna-economia che la grande civiltà del Rinascimento aveva sviluppato, rendendo questa regione patrimonio di tutta l’umanità.

Antonio Sferlazzo

Biografia:

ANTONIO SFERLAZZO, fotografo, giornalista, artista, è nato agli inizi degli anni ‘50 nella parte più selvaggia e affascinante della Toscana, la Maremma. Qui è “spiritualmente” cresciuto e con essa, seppur abbia quasi sempre vissuto fra Firenze e la campagna circostante, a parte qualche anno trascorso a New York., ha sempre mantenuto uno stretto legame.

Ha collaborato per parecchi anni con i più importanti giornali illustrati italiani (L’Espresso, Panorama, Europeo, Capital, ecc.) e americani occupandosi di reportages di cultura e di viaggio.

Alla fine degli anni ‘80 ha profondamente rinnovato il proprio linguaggio fotografico, rendendolo in qualche modo “pittorico”. Le sue immagini liriche e raffinate, a volte volutamente un po’ sfuocate, in movimento, quasi “impressioniste”, sono ricche di quei particolari colori e della incredibile luce della Toscana, alla quale l’autore ha dedicato gran parte della sua ricerca.

Il suo lavoro è stato presentato con successo in varie mostre personali e collettive a New York e in Italia. La prestigiosa rivista di fotografia americana Aperture lo ha incluso nel ‘93 in una monografia sui più significativi fotografi italiani, catalogo di una mostra collettiva presentata alla Fondazione Guggenheim di Venezia.

Recentemente è uscito in America un’altro suo libro fotografico, “Escape to Tuscany”, una guida ai luoghi più magici della Toscana, pubblicato dall’editore Fodors’.

OSCANA

MAREMMA

MUSICHE DI LUCA DI VOLO E CLAUDIA BOMBARDELLA

Quartetto leggende Italiane

Luca di Volo (Sax Alto, Clarinetti, Quintone, Percussione e Voce) Claudia Bombardella (Voce, Sax Baritono, Basso Tuba, Fisarmonica) Gloria Merani (Violino e Voce)
Filippo Burchietti (Violoncello e Voce)
© (p) 2000 EMA Records
Fibbiana – FI –

IL PROGETTO
Come in un affollatissimo quadro di Brugel, braccianti, servette, fauni, principesse, merli, emergono per un attimo, vivono la loro vita effimera e subito sono riassorbiti dal magma che li ha generati; esistono per manifestare l’infinita capacità di metamorfosi della realtà, la sua infinita varietà ed infinita ripetizione . La leggenda, come la musica, “passa, trasvola, è su tutti i cammini come un polverio disperso sulle orme degli uomini”

LUCA di VOLO E CLAUDIA BOMBARDELLA
Durante un più che decennale sodalizio, questo duo forte di una tecnica strumentale prodigiosa ha elaborato innumerevoli progetti e performances caratterizzate da scrittura e stile personalissimo ed eclettico

– le ultime produzioni:
1995: Realizzano con l’architetto Sandro Mendini L’Alexophone, un sassofono con meccanica ergonomica

1997: Srivono per l’orchestra Toscana “Cronahe di viaggi musicali” da cui il CD “Klezmer Experience”

  1. 2000:  L’Opera di Vienna gli commissiona le musiche per un balletto: “Sintflut” poi eseguito dagli artisti stessi conl’orchestra e il corpo di ballo del VolksOper nel Giugno 2000
  2. 2001:  L’Opera di Vienna gli commissiona una versione teatrale delle “Leggende Italiane”

– discografia
1997- Klezmer Experience © e (p) Quadro Frame

1999- “Grung” Strumenti di pace © e (p) EMA Records 2000- Shalom (p) EMA Records
2000- Leggende Italiane “Maremma” © e (p) EMA Records

GLORIA MERANI
Straordinaria violinista fonde una tecnica impeccabile con un irresistibile trasporto emotivo. Prima classificata ai concorsi della Fenice di Venezia, del Regio di Parma. Primo violino solista con G. Pretre, L. Mazel, C. M. Giulini. Dal 1984 è docente di violino presso il Conservatorio A. Vivaldi di Alessandria. Incide con Modern Ensemble e con E.Co. Ensemble per la casa discografica Rainbow Classic, inoltre Foné ed EMA Records

FILIPPO BURCHIETTI
Brillante violoncellista suona con le più disparate ed inusuali formazioni, muovendosi agilmente dalla musica barocca a quella contemporanea. Collabora come Primo Violoncello, fra le altre, con l’Orchestra Scarlatti di Napoli, Fenice di Venezia, Comunale di Firenze. Incide con Modern Ensemble e con E.Co. Ensemble per la casa discografica Rainbow Classic inoltre per Quadro Frame ed EMA Records

EMA RECORDS
é un luogo di produzione sonora. Non solo un’etichetta discocrafica, ma un incontro di energie, ricerca di una progettualità comune fra tecnica del suono e musicisti. Al di là dei generi, delle singole storie, vi è il bisogno di percorrere, di “concertare” un viaggio. Accanto a percorsi nobili di artisti di grande livello, troviamo musicisti che per le prime volte si avvicinano ad uno studio d’incisione e di cui si vuol documentare la presenza nel territorio

EMA Records

Lascia un commento