Francesca Breschi

o sono una cantante libera,
sono un’entusiasta del pensiero,
mi inerpico su teneri arboscelli
e dico che sono alberi grandi.

Patisco di questi abbagli dolcissimi,
patisco di questi abbagli
ma poiché sono imprecisa
gravito sempre verso il dubbio
sulla santità di Caino.

(Alda Merini, da Ballate non pagate, Ed. Einaudi )


In attività dal 1978 (studi privati di pianoforte dal 1968  al ’78. Studia, e continua ancora a perfezionarsi  nel canto, col M° Pezzetti  di Perugia).

Componente dal 1990  del Quartetto Vocale di Giovanna Marini della quale dal 1995 è anche assistente  musicale e direttrice dei cori  per le musiche di scena composte fino ad oggi  dalla stessa.

Musicista di formazione classica , cantante, attrice, compositrice  e didatta è da sempre legata al teatro (socia della Coop. Pupi & Fresedde dal 1981 al 1986) e a mondi paralleli come la video-arte, le arti  plastiche , la poesia, la canzone d’autore. la musica elettronica,  la musica medievale e antica, collaborando  dal 1978  con  numerosi artisti tra i quali spiccano Nicola Piovani(musicista); Elio De Capitani (regista e attore del Teatro dell’Elfo di Milano); Antoni Muntadas, Raúl Rodriguez  e José Antonio Hergueta (video-artisti); Francesco de Gregori (cantautore),Serena Nono (pittrice), Giancarlo Cobelli (regista), Roberto Roversi (poeta); Patrice Kerbrat; Giulio Bosetti, Hans Günther Heyme, Franz Marijnen (registi teatrali); David Riondino(performer), Emilio Isgrò (autore di arti visive e drammaturgo) , l’Ensemble Micrologus, Ensemble Lucidarium (musica medievale), Mario Brunello (violoncellista) e Marco  Paolini  (attore e autore)

Tra i vari spettacoli, da ricordare “I Tigi – Canto per Ustica” con Marco Paolini; le “Albe” del Festival “I Suoni delle Dolomiti”, sempre con Marco Paolini e Mario Brunello, insieme a Giovanni Sollima e Paolo Fresu; dal 1990 in poi tutte le cantate  col Quartetto Vocale di Giovanna Marini; partecipazioni  alla tournée  “Il Fischio del Vapore” con Francesco De Gregori. e varie produzioni  del Teatro dell’Elfo di Milano.

Negli ultimi anni, pur continuando l’attività all’interno del Quartetto Vocale di Giovanna Marini, si dedica ai propri  progetti:

“Combat/ Il Combattimento di Tancredi e Clorinda” (progetto speciale per  Stazione Leopolda/Fabbrica Europa 2004);

“Nomadía: tra monti d’oriente e occidente”, per  voce, violino e violoncello, progetto per il Festival “I Suoni delle Dolomiti”;

“Anghelos, Cap. I, L’Angelo senza Fortuna”, per voce ed elettronica, produzione  del Festival Internazionale  MilanoOltre presso il Teatro dell’Elfo di Milano,

“Cundu Luna Vini” (nuova produzione) con I Violini di Santa Vittoria e con Riccardo Tesi come ospite;

“ Intrecci”, con l’Archaea Strings Ensemble, progetto per voce e quintetto d’archi su repertori  tradizionali  e di nuova scrittura;

“Il Canto delle Donne. Viaggio nella parola musicale femminile dal Medioevo a Patty Smith” con i musicisti Andrea  Felli e Alessandro Magnalasche.

“Il Canto segreto degli alberi. Preci e lamenti”, programma a voce sola.

Svolge un’ intensa attività didattica in Italia e all’estero sia di tecnica vocale che sui  repertori  di canto di tradizione orale italiana.

Dal 1995 collabora  assiduamente con il Teatro dell’Elfo di Milano sia in scena che per la didattica.