Alessandro Sobiati

inglese

Ha compiuto gli studi presso il conservatorio “G. Verdi” di Milano dove si è diplomato in pianoforte e in composizione; si è in seguito perfezionato presso l’Accademia Chigiana di Sienasotto la guida di Franco Donatoni. Ha vinto numerosi premi in concorsi nazionali ed internazionali, e ricevuto commissioni da istituzioni quali il Teatro alla Scala di Milano, la RAI, il Teatro Comunale di Bologna, Radio France, il Mozarteum di Salisburgo, la Fondazione Gubelkian di Lisbona, il South Bank CenterdiLondra, ed altri.

Sue musiche sono state eseguite in importanti festival in Italia e all’estero (Australia, Austria, Croazia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Regno Unito, Paesi Bassi,Portogallo, Russia, Spagna, Stati Uniti d’America, Svezia, Svizzera, e molti altri), oltre che registrate e trasmesse da molte emittenti radiofoniche in Europa e America; esse sono edite dalle Edizioni Suvini Zerboni (Milano)

È docente di composizione presso il conservatorio G. Verdi di Milano, in precedenza ha tenuto la stessa carica al conservatorio G.B. Martini di Bologna; ha inoltre tenuto corsi di perfezionamento a Parigi(Conservatoire National Superieur de Musique), Avignone (Centre Acanthes), San Marino e Milano (Scuola Civica). (da Wikipedia)

1907An Italian composer born in 1956 in Bursto Arsizio (Italy).
A pianist by training, Alessandro Solbiati studied composition with Sandro Gorli at the Milan Conservatory and with Franco Donatoni at the Sienna Academy. He distinguished himself in various composition competitions, including the International Milan Competition with a String Quartet (1980), and won the RAI-Paganini Prize of Rome with Di Luce, concerto for violin and orchestra (1982). He has taught composition in, successively, the conservatories of Bologna and Milan, as well as at the Centre Acanthes, and he has also led masterclasses at the Paris and Lyons conservatories. His music, performed at leading international festivals, is often written for small groupings (Klimt for string trio and piano, 2007) and for solo instruments (Ibi, bone fabricator ! for flute, 2009). A lover of poetry, Alessandro Solbiati has notably set to music texts by Rainer Maria Rilke, Friedrich Hölderlin and Baudelaire (Attraverso, 1990; Le réveil de mon âme, 2001). Similarly, Russian literature finds an echo in his operas Il carro e i canti (2008) from Alexander Pushkin and Leggenda (2011) from Fyodor Dostoyevsky. – 2016 abbiati prize with the opera “Il Suono Giallo” 

SITOufficiale