Arianna Bucossi

Sono nata a Firenze il 20 settembre del 1972.
Molto di quello che ho imparato veramente, intendo tutto quello che si è “impregnato nella cellula”, l’ho imparato dalla musica stessa e dal miracolo delle scoperte sonore che si possono fare se scatta qualcosa dentro, una curiosità, un entusiasmo, un suono che arriva all’improvviso. Devo tantissimo a mio zio, Antonio Mangani, pittore, con la passione della musica che nelle lunghe giornate della tarda primavera/inizio estate di ogni anno, dai miei 5 anni in su, nel poggio meraviglioso della più bella campagna di Montespertoli che ricordi di aver mai visto, mi stillava dosi inverosimili di “vinile in vena” facendomi beneficiare (inconsapevolmente) di tutta la musica degli anni 70-80: Berry White, Alan Parson Project, Cristopher Cross, Led Zeppelin, tant’è che divenuti mantra e perfetti sottofondi di ogni vicenda quotidiana credo mi abbiano “battezzato” più di qualsiasi altro sacramento.