Loris Di Leo

Nato a Empoli (FI) il 21.4.76, intraprende giovanissimo lo studio del pianoforte presso l’Accademia “Muzio Clementi” di Vinci (FI). In seguito entra al Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze studiando sotto la guida di Gabriella Barsotti. Dopo il pensionamento di quest’ultima, studia l’ultimo anno con il Maestro Stefano Fiuzzi per poi diplomarsi brillantemente nel 2001. Fin da piccolo dimostra notevoli doti e capacità musicali che gli valgono la partecipazione al Festival per Giovani Musicisti tenutosi nel 1989 a Strasburgo e, nel 1992, a Eindhoven (Olanda).

Proseguendo negli studi si dedica intensamente alla musica da camera suonando in varie formazioni, dal duo al sestetto ottenendo vari riconoscimenti, quali: il Diploma di Finalista al Concorso Internazionale di “Interpretazione Schubertiana” (ottobre 1998); il primo posto al Concorso Internazionale di Casarza Ligure (GE) (giugno 2000).

Negli anni 2000, 2001, 2002 e 2004 è pianista accompagnatore dei corsi estivi organizzati dall’associazione “Artemista” a Barberino Val d’Elsa (FI), durante i quali collabora con alcune prime parti dell’Orchestra S. Cecilia di Roma (Paolo Pollastri), dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino (Alda Dalle Lucche, Riccardo Crocilla) e dell’Orchestra Regionale Toscana (Fabio Fabbrizzi, Marco Ortolani, Umberto Codecà, Paolo Faggi, Donato De Sena). Dal 2001 svolge attività come pianista accompagnatore dei corsi professionali e speciali della Scuola di Musica di Fiesole (FI) nelle classi del cornista Guido Corti, del tubista Roger Bobo, dell’oboista Thomas Indermhüle, dell’oboista Paolo Grazia e del flautista Giampaolo Pretto. Nel novembre 2001 suona, sempre come pianista accompagnatore, in una master class tenuta dalla violinista Tatiana Liberova, assistente del violinista russo Vernikov. È, inoltre, pianista accompagnatore nel Concorso Internazionale “Città di Porcia” per ottoni dal 2001 ricevendo ogni anno ottimi consensi da parte dei candidati e dai membri della giuria. Ha collaborato in varie master class dell’oboista Paolo Pollastri, primo oboe del Santa Cecilia.

Nel novembre 1999 suona con il trombonista francese Jacques Mauger in un concerto a conclusione di una master class svolta dallo stesso al Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze. Nell’aprile 2001 partecipa ad una tournée in Marocco, esibendosi in un recital lirico nelle città di Casablanca, Rabat ed Essaouira. Tiene diversi concerti in duo con Giampaolo Pretto, primo flauto dell’Orchestra Sinfonica della Rai:nel gennaio 2003, presso il Conservatorio Statale “Luca Marenzio” di Brescia, sezione di Darfo Boario Terme; nel marzo 2003, a Brescia, nella sala San Barnaba; nel Novembre 2003 al 7° Festival Italiano del Flauto (Flautissimo) al Parco della Musica a Roma e al 6° Flötenfest al Konzerthaus di Vienna. Ancora nel 2003 e 2004 partecipa, come pianista accompagnatore, al 4° e 5° Festival Internazionale di “Santa Fiora in musica” nel corso del quale tiene un concerto con il sassofonista francese Fabrice Moretti (solista dell’Orchestra Filarmonica Radio France). Nel Gennaio 2004 suona alla Biblioteca Nazionale di Firenze per la proiezione del film muto di René Clair “Entr’acte”, con musiche originali di Erik Satie in una riduzione per pianoforte a 4 mani. Nel maggio 2004 Esegue un concerto al British Institute di Firenze con il tubista americano Daniel Burdick. E nel giugno 2004 ha iniziato l’incisione di un cd con il Maestro Paolo Pollastri. Sempre nel giugno 2004 tiene un concerto al Teatro del Sale di Firenze con Ariane Araújo Paixão, primo flauto dell’Orchestra del Teatro Nazionale “Claudio Santoro” e docente alla Scuola di Musica di Brasilia. Nell’aprile 2005 ha collaborato, sempre come pianista accompagnatore, con “La scatola sonora” di Roma nonché editrice della rivista specializzata “I fiati”; collabora frequentemente a fianco del flautista Michele Marasco. Nel dicembre 2005 è pianista delle selezioni EUYO (orchestra giovanile europea) tenutesi alla RAI di Roma. Ultimamente ha collaborato a fianco del sassofonista francese Jean-Yves Fourmeau, uno dei maggiori esponenti del sassofono francese nel mondo, per le sue masterclass.

Dal 2000 è pianista accompagnatore alla Scuola di musica di Fiesole, inoltre, da varie edizioni, è piansta ufficiale dell’Italian Brass Week suonando a fianco dei migliori strumentisti del settore.

Vista la vasta esperienza, di lui si notano subito la grande lettura a prima vista e l’abilità nel seguire facilmente lo strumentista oppure il cantante in qualsiasi forma di espressione.
Diverse esperienze in altri generi musicali fanno di lui un musicista completo e versatile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *