Anna Maria Chiuri

Il mezzosoprano Anna Maria Chiuri, originaria dell’Alto Adige, si è diplomata al Conservatorio “A. Boito” di Parma sotto la guida del soprano Jenny Anvelt e parallelamente si è perfezionata con il tenore Franco Corelli. Ha vinto diversi concorsi quali Cascinalirica, Mario Del Monaco, Mario Basiola, Francesco Paolo Tosti, Gianfranco Masini e il Concorso Internazionale Tchaicovskij a Mosca (unica italiana classificatasi nella sezione Canto dall’istituizione del concorso). Ha collaborato con grandi teatri italiani e all’estero quali: La Scala di Milano, il Massimo di Palermo, il Regio di Torino, il San Carlo di Napoli, il Carlo Felice di Genova, la Fenice di Venezia, il Verdi di Trieste, ecc, sotto la direzione tra gli altri di Daniele Callegari, Angelo Campori, Giuliano Carella, Riccardo Chailly, Riccardo Muti, Panni e molti altri. Il timbro brunito e l’ampia estensione vocale le hanno permesso di debuttare importanti ruoli verdiani come la  Messa da Requiem, Amneris in Aida, Azucena ne Il Trovatore, Quickly in Falstaff, Fenena in Nabucco, ecc. E’ stata inoltre Adalgisa in Norma di Bellini, Santuzza in Cavalleria rusticana di Mascagni, la Zia Principessa in Suor Angelica di Puccini, La Principessa di Bouillon in Adriana Lecouvreur di Cilea, La Cieca e Laura in  Gioconda di Ponchielli. Per ciò che riguarda il repertorio in lingua francese Carmen, Ragonde ne Le Comte Ory, Dalila nel  Samson et Dalila . Svolge un’ intensa attività concertistica per la diffusione del Lieder tedesco e russo.Tra gli impegni futuri ricordiamo:  Azucena ne Il Trovaore in forma di concerto con l’Orchestra Sinfonica Siciliana di Palermo e Donato Renzetti, Carmen a Ljubljana e Un ballo in maschera a Liegi. [continua a leggere su gbopera magazine]


Il Prigioniero di Luigi Dallapiccola