Riflessi di Tango: Daniele Ingiosi

9,99

Download iTunes

Descrizione

Titolo Riflessi di Tango
Organico Fisarmonica
 Compositori Astor Piazzolla
Luis Bacalov
Augustin Bardi
Jacob Gade
Edgardo Donato
Angel Villoldo
Gerardo Matos Rodriguez
Ludovico Einaudi
Autori
Interpreti Daniele Ingiosi
Durata Totale
Registrato

Recording, mixing, editing and mastering:
Claudio Rovagna “dadArt “ di Osimo (AN)

Copyright  @ 2017 EMA Vinci records – 70077
Formato Prodotto Digitale

Astor Piazzolla Adios nonino 00:05:02
Astor Piazzolla Sensual 00:03:39
Astor Piazzolla Milonga de l’Angel 00:04:28
Astor Piazzolla Muerte de l’Angel 00:03:40
Astor Piazzolla Ave Maria 00:06:00
Astor Piazzolla Decarisimo 00:02:24
Astor Piazzolla Revirado 00:04:47
Astor Piazzolla Fracanapa 00:03:42
Astor Piazzolla Oblivion 00:04:13
Astor Piazzolla Libertango 00:3:03
Daniele Ingiosi Sud 00:04:32
Luis Bacalov Il postino 00:04:10
Augustin Bardi Gallo Ciego 00:03:03
Jacob Gade Jalousie 00:03:32
Edgardo Donato A media luz 00:02:06
Angel Villoldo El choclo 00:02:21
Gerardo Matos Rodriguez La cumparsita 00:02:59
Ludovico Einaudi I giorni 00:06:53


“Riflessi di Tango” Simbolo della cultura argentina, il tango si è elevato da genere etno-musicale a disciplina di cultura globale, dichiarato dall’UNESCO “Patrimonio dell’Umanità” nel 2009. Tipico fenomeno di sincretismo culturale, il tango porta in sé i “geni” di almeno tre civiltà: americana, europea e africana. Americana, come localizzazione storica e geografica; europea, nei soggetti che l’hanno sviluppato; africana, nel materiale ritmico. Nato come creatura dei bassifondi delle metropoli rioplatensi, si è via via evoluto a dotta e raffinata figurazione artistica, divenendo contenitore dei più svariati temi e delle più ardite contaminazioni. Il Tango conquista popolarità anche in ambito letterario con Hermann Hesse, Jorge Luis Borges e cinematografico con Billy Wilder, Bernardo Bertolucci, Fernando Solanas, Carlos Saura. Nel panorama musicale, lascia alla storia nomi prestigiosi come Carlos Gardel e Astor Piazzolla, ma anche melodie assai semplici dall’imprevisto e clamoroso successo, come “La Cumparsita (1915)” nata da una “marcetta” studentesca per i festeggiamenti del Carnevale, composta da Gerardo Matos Rodriguez ed elaborata dal pianista Roberto Firpo. Lontano discendente del bolero e parente stretto della milonga, il tango è elemento di unione in tutti i sensi, sia tra i danzatori che tra le culture che in esso si sono fuse armonicamente in un’espressione artistica dal sapore unico. Tutte le tracce contenute nel CD sono state trascritte e arrangiate dal maestro Daniele Ingiosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *