Per la Settimana della Musica arriva Salvatore Gesualdo

Per la Settimana della Musica martedì 19 aprile alle 21 alla Biblioteca degli Uffizi a Firenze sarà in concerto Salvatore Gesualdo con la sua fisarmonica.

Il musicista è nato a Fossa e vissuto a Cansano dell’Aquila. Autodidatta, ha vinto nel 62 il XII Trofeo Mondiale di Fisarmonica a Salisburgo. Inizia, da qui, la “crisi” di studio e di isolamento che doveva portare la sua fisarmonica a diventare, a parere della critica internazionale, strumento díarte. Diploma di composizione (1970) con Boris Porena, diploma di musica e direzione corale (1962) al Conservatorio Rossini di Pesaro: studi di direzione d’orchestra con Franco Ferrara al Santa Cecilia di Roma. Ha insegnato elementi di composizione per la didattica al Cherubini di Firenze. Come
concertista di fisarmonica classica ha tenuto più di 600 concerti per enti, festival e società di musica classica (Nordic House e National Theatre di Reykjavik, Ny Musikk di Oslo, Accademia Sibelius di Helsinki, Royal Academy di Copenaghen, Lisinski Hall di Zagabria, Tel Aviv Museum. Mann Auditorium, Estate Fiesolana, Festival Viotti di Vercelli, Teatri Nazionali di Atene e Rodi, Spoleto Festival, Settembre Torinese, Teatro Comunale di Firenze, Concerto in Villa a Vicenza, ATDEM a Palazzo Pitti e a Palazzo Vecchio, Circuito degli Amici della Musica di Palermo) tournèe negli Stati Uniti (New York, Philadelphia, New Jersey). Ha registrato oltre dieci concerti per il settore della musica classica II e III canale, Terzo Programma, Rai Uno, Tele Montecarlo. Ha aperto il concerto Rai Uno per il III centenario di Bach e partecipato a teletrasmissioni con grande audiences (30 anni della nostra storia, Scena contro scena, Spazio Musicale di Negri, Insieme di Sampù ed altre). Concerti per emittenti estere (Islanda, Israele, Radio Praga, Radio Zagabria, ecc…). Premio Apollo Musagete con Ferruccio Tagliavini e Marcel Marceau nell’83. Una nuova generazione di operatori è uscita dai suoi corsi e seminari dall’82. Ha composto musica da camera per fisarmonica: Improvvisazione I, II, III, Epitaffio I, II, un lavoro multimediale, Moduli (F, computer musica, materiali visivi, danza) che ha inaugurato il Teatro Sybaris per 900 Musica. Ha scritto la voce F. nel DEUMM, è citato in dizionari (Utet, Enc. Grand Musica, Tea). La sua attività ha trovato spazio in sette tesi di musicologia (DAMS di Bologna, Univ. di Trieste, Univ. di Firenze). Svolge anche attività come pittore e grafico. Dischi Classico Ricordi, EMA Records. Suona con uno strumento a due manuali per il quale ha elaborato musiche e materiale didattico in due collane editoriali (D.G. Classical Acc Series, Ancona, F. Classica, Physa, Treviso). L’arte di Salvatore di Gesualdo, oltre che da mille critiche e recensioni, ha ottenuto l’ammirazione dichiarata e scritta di grandi musicisti e storici della musica, come Alberto Basso, Pierre Boulez, Sylvano Bussotti, Luigi Dallapiccola, Franco Donatoni, GyÚrgy Ligeti, Luigi Nono, Gian Francesco Malipiero, Goffredo Detrassi, Leonardo Pinzauti, Ferruccio Vignanelli e tanti altri. Recentemente ha dato un concerto alla Philarmonia di Kiev e un seminario al Conservatorio Ciaikovskij.

Il programma
SALVATORE DI GESUALDO fisarmonica da concerto
C. MERULO Toccata Prima del primo tono
C. GESUALDO DA VENOSA Canzon Francese del Principe
G. FRESCOBALDI Canzon Francese (III libro)
Toccata Prima (II libro)
Toccata Seconda (II libro)
Toccata V sopra i pedali
Toccata III alla levatione (II libro)
J.S. BACH Contrapunctus I e III (dall’Arte della Fuga BWV1080)
Interpretazione e trascrizione S. Di Gesualdo
S. DI GESUALDO Musica Pro Guido (1998)
per fisarmonica da concerto e nastro magnetico

Add a Comment